EUTK.NET
Reviews by Massimo 'Whora' Pirazzoli

Book of Illusions: Chapter III
Top Demo

A quasi due anni di distanza dai precedenti Book of Illusions: Chapter I & II, ecco che il mastermind americano VLE ritorna con il terzo capitolo della saga, senza cambiare comunque la sua tecnica base, ovvero l'improvvisazione: la cattura della profondità del momento, dell'ispirazione naturale. Questo Chapter III, pur riprendendo fondamentalmente la via dei precedenti lavori, presenta un taglio molto più aggressivo, prendendo sin da subito una certa distanza dal filone prettamente New Age che ne aveva caratterizzato i capitoli precedenti, mostrandosi molto più maturo ed oscuro, decisamente più malato, più Heavy e Dark oriented, nettamente più maligno (il caos saturo e sulfureo di Crimson non lascia scampo ad altre interpretazioni, mentre la mid tempo ...Of Wood & Water ha nulla da invidiare al Black Metal pagano di prima ondata, sia come atmosfere che come registrazione) e più dannatamente epicheggiante. Ad essere sincero sono rimasto stupito più di una volta nell'ascolto di questo platter...tutto qui è così magnificamente tetro, dal sapore vagamente medioevaleggiante, ove ampi squarci decadentemente barocchi si fanno largo tra le uggiose trame dell'illusione...così vitale, così pagano...tutto è maledettamente vorticoso: le passioni, le amarezze, le speranze, la magniloquenza del profondo, il caleidoscopico susseguirsi della calma dopo la tempesta...il bacio tra la fredda notte e il mare che da sotto la richiama. Questo nuovo lavoro di VLE è qualcosa di imprescindibile, assolutamente da avere: scaricatevi gli mp3 o ordinate il cd, ma fate qualcosa. Dovete ascoltarlo. Probabilmente i detrattori della Bontempi Music e 4 tracce (Burzum e Mortiis first era docet) storceranno il naso, ma a mio modestissimo parere, a livello delle migliori band Ambient Folk Black Metal della fredda Norvegia... altamente consigliato a tutti. Un Masterpiece del genere. "One cannot achieve greatness if not ruled by Illusion."

Rating: 9/10

Book of Illusions: Chapter I & II

Direttamente dagli States, piomba in redazione solo ora questo lavoro di VLE, one man band, che in un unico cd raccoglie ben due lavori di musica sperimentale, anzi, per meglio dire di Dark/Ambient sperimentale. Voi a questo punto vi starete chiedendo il perché della parole sperimentale...beh, presto detto: il buon VLE ha registrato questi Book of Illusions: Chapter I & II basando tutto sull'improvvisazione del momento, sull'ispirazione istantanea...il risultato è un'ottima interpretazione delle emozioni, musica profonda e dinamica, ove luci ed ombre, albe e tramonti, laghi e montagne si fondono in una morbida e vellutata pasta sonora. Il tema portante di entrambe i lavori è senz'altro la ricerca del proprio IO attraverso la tranquillità e le luci soffuse, attraverso il respiro della musica e della natura (più di una volta il Nostro passa il sottile confine che giace tra la musica Ambient e quella New Age), così immobile ma eppur così coinvolgente e dinamica, così come lo sono queste composizioni. Per la cronaca, comunque, posso dirvi che Chapter I ha senz'altro l'impatto più pesante di Chapter II (sono presenti più chitarre), che invece rimane più giocato sulle ambientazioni e su mood più soffusi... ma il risultato finale non cambia di molto: ottimo lavoro, punto e basta. Fate un salto su mp3.com e scaricatevi qualche song, possibilmente dal Chapter II e cominciate il viaggio verso il tramonto, oltre quella piatta lama d'acqua che si staglia all'orizzonte.

Rating: 7.5/10

www.eutk.net